Vino rosso contro il colesterolo HDL

Proprietà benefiche del resveratrolo? Si è potuto constatare che la longevità delle persone è maggiore nei paesi che fanno largo uso di vino rosso, come ad esempio Italia, Francia e Spagna. Gli scienziati hanno coniato con il nome di  “paradosso francese” la discrepanza tra l’elevato consumo dei grassi che i francesi fanno con la dieta e loro longevità.

Se da una parte il paradosso francese e le sue cause sono controverse, evidenze importanti supportano gli effetti benefici del consumo di vino rosso.

Infatti, il vino rosso contiene potenti sostanze chimiche; resveratrolo e polifenoli in grado di prevenire il danno cellulare.

Inoltre, il vino rosso con le sue proprietà è in grado di prevenire i danni cellulari, incrementa la produzione di colesterolo HDL (cioè il colesterolo buono), e previene la formazione delle placche ateromatose.

Uno studio tedesco condotto su topi ha mostrato che il resveratrolo è in grado di far diminuire il volume degli adipociti.

Inoltre il resveratrolo si è dimostrato efficace nel prevenire fenomeni di obesità in animali a cui veniva somministrata una dieta ad alto contenuto lipidico.

Il Resveratrolo eagisce nei confronti dell’obesità prevenendo la crescita di nuove cellule adipose grazie alla sua azione di soppressione verso i pre-adipociti.

Invece, in un altro studio dei ricercatori spagnoli misero in evidenza che le donne che consumavano 2 bicchieri di vino rosso al giorno e per 4 settimane riportavano un decrementato stato di infiammazione dei vasi sanguigni.

I ricercatori scelsero come oggetto del loro studio donne che consumavano vino regolarmente, poi hanno interrotto la loro assunzione di vino per 4 settimane per assegnarle in modo randomizzato in gruppi destinati a bere vino rosso o vino bianco.

Il gruppo che beveva vino rosso mostrò livelli di colesterolo HDL sensibilmente più elevati del gruppo che consumava vino bianco, decrementati livelli nell’aggressività della coagulazione piastrinica (un elevato grado di aggregazione piastrinica presiede a fenomeni trombotici ed attacchi al cuore), decrementati livelli dell’agente chimico pro-infiammatorio: proteina C reattiva.

L’insieme di tali studi aiuta a spiegare perché il vino rosso migliori la salute metabolica dell’individuo e riduca il rischio di patologie cardiache.

Del Dott. Francesco Casillo
Personal trainer Cagliari
 

Resveratrolo e polifenoli...

Articolo scritto in:
 
Integratoriproaction.com Info sugli integratori, dieta, dieta a zona e palestra Guida al Fitness a casa e in Palestra, suggerimenti per la Dieta, Body Building Personal Trainer